Le regole per un dimagrimento efficace e sostenibile

Tra donne uno degli argomenti di discussione “principe” è quello del dimagrimento. balance“Vorrei dimagrire, vorrei perdere qualche chilo, mi sento gonfia, devo tornare in forma a tutti i costi…” Quante volte sentiamo o ci diciamo queste frasi? Tante. Tantissime. Forse troppe. I risultati però sono il più delle volte scadenti. Questo perché spesso e volentieri ci si affida a diete last minute trovate online, o passate dall’amica di turno oppure semplicemente si fanno le cose sbagliate senza saperlo perché si è poco informati.

Ma cosa significa realmente “dimagrire”?

Il dimagrimento è un processo fisiologico e psicologico molto complesso ed è fondamentalmente una questione di equilibrio tra calorie introdotte e calorie bruciate (utilizzate).

A parità di queste due variabili, calorie introdotte e bruciate, non tutti però rispondono allo stesso modo perché entrano in gioco anche la genetica e una serie di altre variabili quali ad esempio il livello di stress e il profilo ormonale ma, a livello fisiologico, i fronti su cui concentrarsi sono sempre gli stessi:

1- Fare esercizio fisico con lo scopo di ridurre la massa grassa (tessuto adiposo) e aumentare la massa magra (muscoli)

2- Alimentarsi adeguatamente facendo attenzione alla qualità ed alla quantità dei nutrienti.

Ci concentreremo ora sull’aspetto dell’esercizio, lasciando il tema dell’alimentazione ad un altro articolo del magazine.

La regola aurea per la perdita di peso efficace e sostenibile è la seguente: bruciare grasso senza perdere massa magra. Ma come procedere? Vediamo nel dettaglio i 3 punti fondamentali che ci aiuteranno nel raggiungimento del nostro obiettivo.

L’attività aerobica non è l’unica soluzione

L’errore più frequente è iscriversi in palestra e svolgere solo attività aerobica per il timore che fare esercizi con i pesi “ci renderà troppo muscolose, come una body-builder”. Nulla di più sbagliato, quante volte infatti ci è capitato di correre, camminare o fare cyclette per ore senza i risultati sperati? La risposta è molto semplice per dimagrire oltre a ridurre la massa grassa è necessario aumentare la massa magra, il che avviene combinando esercizi aerobici, sempre importanti, ad esercizi di muscolazione .

Oltre a bruciare grasso è necessario quindi allenare i muscoli aumentando la cosiddetta ‘massa magra’ che ci aiuterà, oltre che ad avere una silhouette più attraente a bruciare più calorie anche a riposo; i muscoli infatti sono metabolicamente più attivi del grasso e richiedono una maggior quantità di energia, anche a riposo.

 

L'intensità dell'allenamento dipende dal tempo che si ha a disposizione

Non è vero che si perda grasso solo con attività di bassa intensità. La regola da rispettare quindi è: l’intensità di allenamento è inversamente proporzionale al tempo che hai a disposizione: se hai poco tempo devi allenarti ad alta intensità, in caso contrario anche un’attività a bassa intensità sarà utile per ottenere buoni risultati. Con un attrezzo come Synchro forma ad esempio, con il programma weight loss puoi scegliere l’intensità appropriata e ottenere il massimo a seconda del tempo che hai a disposizione .

In ultimo, ma non per importanza, è bene ricordarsi di scegliere un’attività fisica che ci rappresenti, che ci piaccia e che non sia una pena.

E’ inutile sforzarsi a praticare allenamenti che ci annoiano o che non ci soddisfano. Per avere risultati duraturi la scelta dell’attività da praticare è di grande importanza. Se pratichiamo uno sport affine ai nostri gusti lo faremo meglio, saremo motivati a migliorarci, ci spingeremo oltre ai nostri limiti e miglioreremo il nostro umore e la nostra autostima.

Il ventaglio delle attività da praticare è molto vasto, vi sono corsi di gruppo da praticare in palestra come il Group Cycle o Omnia, gli sport all’aria aperta, oppure gli esercizi a corpo libero da praticare in sala pesi o comodamente a casa .

Ricorda, non sottovalutare l’effetto deleterio dello stress.

Molte donne pensano che avere la giornata impegnata, fare molte attività, correre di qua e di là, sia una soluzione valida per rimanere in forma. Ci sono cattive notizie. Stressare il corpo, dormire poco, saltare i pasti o farli in orari diversi è un ottimo metodo per non dimagrire. Come ben sappiamo lo stress non è un alleato della forma fisica. Oltre al problema “cortisolo” ormone dello stress che tende a far gonfiare, saltare le ore di sonno impatta negativamente sull’equilibrio fisico-mentale. Spesso se siamo stanche, tendiamo a mangiare di più, in particolare i cosiddetti “comfort food” (cioccolato, caramelle..), a fumare o a bere più volentieri alcool per “rilassarci”. Infine, bisogna dedicare il giusto tempo al riposo: un corretto riposo ha implicazioni importanti sulla risposta allo stress, su recupero post allenamenti e sul profilo ormonale. Per dimagrire bene quindi devi anche dormire bene.