Ipertensione ed attività fisica

L’American College of Sports Medicine (ACSM) ha di recente svolto uno studio che fornisce ulteriori informazioni su come utilizzare l’attività fisica per controllare l'ipertensione. Lo studio è stato pubblicato nel corso del 2005 da Medicine & Science in Sports & Exercise. Ecco cosa occorre sapere.

Quando una visita medica evidenzia un problema di ipertensione, è probabile che il medico inviti il paziente a "iniziare a fare attività fisica". Ma non sempre è chiaro quale tipo di attività fisica deve svolgere.

L'American College of Sports Medicine (ACSM) ha di recente svolto uno studio che fornisce ulteriori informazioni su come utilizzare l'attività fisica per controllare l'ipertensione. Lo studio è stato pubblicato nel corso del 2005 da Medicine & Science in Sports & Exercise. Un gruppo di esperti dell'ACSM ha svolto delle indagini approfondite per aggiornare il precedente studio, risalente a 11 anni prima.

Ecco i consigli generali sull'attività fisica delle persone con un'elevata pressione sanguigna:

Frequenza: fare attività fisica la maggior parte dei giorni della settimana o addirittura ogni giorno.
Intensità: moderata. L'attività fisica non deve essere troppo facile, ma nemmeno troppo intensa.
Durata: almeno 30 minuti di attività fisica complessiva al giorno.

Tipo: principalmente attività di stimolazione cardiaca, integrata da esercizi di resistenza o irrobustimento muscolare. Aumentare la frequenza e la durata dell'attività fisica è giusto, ma è opportuno mantenere l'intensità a livelli moderati, in modo da ottenere benefici ottimali per la pressione sanguigna, ha affermato Linda Piscatello, vicepresidente dell'ACSM.

Gli esperti in materia di attività fisica hanno formulato i consigli in base alle considerazioni seguenti (e ad altre considerazioni): gli studi a lungo termine hanno mostrato che i livelli di attività fisica e fitness più elevati erano associati a un rischio più basso di sviluppo dell'ipertensione. Gli esercizi di stimolazione cardiaca, unitamente all'allenamento alla resistenza, non solo consentono di abbassare la pressione sanguigna, ma anche di evitare l'ipertensione. Gli effetti di questi tipi di esercizi risultano evidenti nelle persone che partecipano a gare di resistenza o che praticano regolare attività fisica. La pressione sanguigna può restare bassa per circa 22 ore, dopo un esercizio di resistenza.

Lo yoga e altri tipi di esercizi di stretching non sono stati inclusi in quanto gli scienziati hanno deciso di concentrarsi solo sugli esercizi cardiovascolari e di resistenza, ha affermato Piscatello.

Consigli più dettagliati contenuti nel rapporto dell'ACSM:

Chi soffre di ipertensione grave o incontrollata, prima di iniziare a svolgere un qualsiasi programma di attività fisica, deve sottoporsi a un'accurata visita medica e avere il via libera del medico. Chi soffre di patologie cardiache deve diminuire l'intensità dell'attività fisica.

Se state assumendo farmaci per abbassare la pressione sanguigna, gli inibitori ACE, i bloccanti del recettore II dell'angiotensione e i bloccanti del canale del calcio sono ideali per chi pratica attività sportiva a livello amatoriale e gli atleti che soffrono di ipertensione. Tuttavia, è bene assicurarsi di prolungare il periodo di raffreddamento, in quanto i farmaci potrebbero far scendere troppo la pressione sanguigna in caso di improvvisa interruzione degli esercizi.

Se state utilizzando i beta bloccanti, prestate un'attenzione particolare alle patologie da calore. Questi farmaci inibiscono la possibilità di regolare la temperatura sanguigna.

È importante ricordare che queste sono solo indicazioni generiche, non direttive inflessibili. La prescrizione degli esercizi deve essere adeguata alle esigenze specifiche. Il medico monitorerà e valuterà i progressi del paziente.

Ai sedentari il medico potrebbe consigliare di iniziare a camminare, un'attività fisica semplice che gran parte delle persone può svolgere. Se all'inizio 30 minuti sembrano eccessivi, va bene anche camminare per 10 o 15 minuti a partire da oggi. Domani potrete aggiungere altri 5 minuti. Continuate ad aggiungere 5 minuti mano a mano che migliorate le vostre capacità fisiche.

Fonte: IHRSA Newsletter (Lisa Liddane)