I vantaggi dell'allenamento per gli arti superiori

Benessere ed efficienza fisica passano anche attraverso l’allenamento degli arti superiori e dei muscoli profondi e superficiali del tronco, trascurato finora nel panorama degli attrezzi cardio tradizionali, ove si è sempre data molta enfasi ai soli arti inferiori.

I benefici dell’uso di un ergometro per gli arti superiori, dotato di determinate caratteristiche, sono assai numerosi. Il primo fra tutti è quello di contribuire a un esercizio cardiovascolare completo, che è realmente tale solo quando vengono coinvolti, almeno a rotazione, tutti i distretti muscolari corporei. Alternare un lavoro ciclico con gli arti inferiori a uno con gli arti superiori consente di raggiungere questo obiettivo. Vediamo ora brevemente alcuni altri principali vantaggi.

Consumare più grassi diminuendo la noia. Alternare in una sola seduta l’allenamento degli arti inferiori e di quelli superiori, oltre che essere meno noioso e più efficace, permette ai muscoli di ciascun settore di non raggiungere l’esaurimento, consentendo una maggior durata totale di esercizio, e quindi un maggior consumo calorico totale.

Un esercizio cardiovascolare per tutti. Per un largo numero di soggetti, a causa di condizioni temporanee o permanenti – quali obesità, anzianità, artrosi delle articolazioni inferiori, fratture o distorsioni degli arti inferiori, disabilità -, l’esercizio ciclico con gli arti superiori rappresenta l’unica reale alternativa per allenare il cuore.

Un riscaldamento corretto degli arti superiori. Prima di impegnare i muscoli in esercizi di forza, come avviene in palestra, durante un allenamento sportivo o in competizione, un loro adeguato riscaldamento influisce molto positivamente sugli effetti dell’allenamento e sulla prestazione; non farlo può portare ad infortuni seri. E’ quindi raccomandabile riscaldare tutte le componenti articolari e muscolari, in maniera progressiva, in modalità ripetitiva e con movimenti circolari che interessino più direzioni possibili.

Una postura e un’estetica migliori. Una postura corretta conferisce un aspetto più gradevole, giovane e sano. Per migliorarla è fondamentale un esercizio bilanciato e di tipo tonico di tutti i muscoli paravertebrali, del tronco e delle spalle. Un esercizio ciclico degli arti superiori, effettuato con la colonna in asse e con il coinvolgimento dei muscoli stabilizzatori, assicura un potentissimo effetto migliorativo sulla postura, aiutando a prevenire tutti i problemi funzionali e dolorosi della schiena.

Allenarsi risparmiando tempo. Con l’esercizio ciclico degli arti superiori, continuato e in entrambi i sensi di rotazione, si può effettuare una seduta di allenamento completa in un tempo ridotto, eseguendo contemporaneamente un lavoro cardiovascolare, anche dimagrante, e uno di tonificazione muscolare, in cui sono possono essere compresi, ben equilibrati tra di loro, tutti gli esercizi di una normale sessione.

Riabilitare efficacemente spalla e gomito. La spalla ed il gomito richiedono una lunga e complicata fase di riabilitazione post-trauma o post-intervento. Un lavoro ciclico di tipo concentrico, senza cambiamenti bruschi di direzione anche ad alte velocità, sia di forza che di resistenza, controllato e limitato a piacimento per tutte le variabili, assicura tempi molto più brevi e un recupero funzionale ottimale.