i 5 modi per combattere lo stress

Si sa ormai da tempo che lo stress predispone l'organismo a una generica "maggiore possibilità di ammalarsi", ed è ormai sempre più evidente che un particolare modo stressante di vivere, di percepirsi, di relazionarsi e di organizzare il tempo, favorisce di più l'insorgenza di alcune patologie rispetto ad altre.

Lo stress ha molte conseguenze negative come ad esempio la perdita di memoria e di concentrazione, tensioni muscolari, perdita di capelli, disturbi del sonno, bulimia, anoressia, acne, perdita della libido, spossatezza, ansia e nei casi peggiori anche vera e propria depressione.

Ma se ci sembra che lo stress ci sovrasti cosa possiamo fare?

Di certo vivere nell’attesa che la bufera passi aspettando il sereno non è la soluzione migliore. Si dovrebbe imparare invece a gestire lo stress quotidiano con il giusto approccio mentale e a riconoscere i propri limiti e le proprie capacità.

Ecco 5 consigli che ti aiuteranno a gestire lo stress:

1. Riduci gli impegni

Prova a distaccare la mente per un momento dagli orari fissi, dalle scadenze e dal poco tempo per fare le cose. Ogni giorno la lista delle cose da finire entro la giornata è sempre molto lunga e si corre costantemente da una parte all’altra. Ma se le cose fossero troppe? Se avessimo bisogno di più tempo? Cerchiamo di essere realisti e onesti con noi stessi; se arriviamo a sera stravolti, agitati e con l’impressione di aver fatto tutto di corsa non stiamo seguendo un ritmo di vita salutare. Cercare di capire i propri ritmi, prendersi i propri tempi per fare le cose aiuterà a farci sentire meno agitati, stressati e stanchi.

2.  Mangia sano

Vi sono alcuni alimenti più che altri che aiutano a contrastare spossatezza, stanchezza e irritabilità. Spesso e volentieri si saltano i pasti giustificandosi con le frasi “non ho tempo”, “non ho fame” o al contrario si consumano pasti troppo abbondanti perché si è stressati o stanchi e si cerca riparo nel confort food. Ovviamente tutte queste cattive abitudini impattano negativamente sull’organismo rendendoci più irritabili, deboli e, alla fine, stressati. Nutrirsi nel modo giusto, non saltare i pasti e prendersi del tempo per mangiare tranquillamente sono 3 step fondamentali nel percorso verso una vita con meno stress.Vitamine del gruppo B, acido folico, omega 3, zinco, magnesio e fibre: questi elementi contribuiscono a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue e a rifornire l’organismo di anti-ossidanti.Si trovano nello yogurt, nei cavoli neri, nei broccoli, nella frutta secca e nel tè verde ad esempio.

 

3. Pratica l’attività fisica che davvero ti piace.

Attività fisiche come lo Yoga e il Tai Chi che richiedono concentrazione, magari accompagnate da rilassanti, ti aiuteranno a percepire di più il tuo corpo e a lasciarti andare.Fare attività fisica giornalmente senza affaticarsi e in maniera rilassata ci aiuta a migliorare l’umore, la concentrazione e ovviamente anche l’aspetto estetico.Cerca di non sforzarti a praticare attività che non ti divertono o non ti appagano perché alla fine non saranno altro che degli impegni che si aggiungeranno a tutto il resto delle “cose da fare” stressandoti ancora di più. Al contrario, cerca di scegliere un’attività fisica piacevole e in linea con le tue attitudini. Ci sono numerose opzioni, si possono praticare attività all’aperto come la corsa, la camminata, l’arrampicata o corsi collettivi in palestra oppure andare a nuotare in piscina. Inoltre, alcuni strumenti come il Cross Personal o la Wellness Bag sono ottime soluzioni per allenarsi comodamente in casa e contribuire a ridurre i livelli di tensione e di stress.

4. Cerca di riposare bene.

Spesso ci si dimentica dell’importanza di un buon sonno ristoratore e, considerandolo perdita di tempo, si preferisce fare altre attività. La mancanza di riposo accumulata provoca stanchezza cronica, perdita di concentrazione e di memoria, depressione e stress.Cerca di evitare pasti troppo pesanti ed elaborati, non cenare abbondantemente prima di coricarti e limita i cibi troppo salati per evitare di avere troppa sete durante la notte.Cosa fare per conciliare un buon riposo? Innanzitutto cerca di rilassarti a partire da 2 ore prima di metterti a letto, fai un’attività che ti distenda, un bagno caldo, leggi un libro e bevi una tisana calda.Il riposo notturno è essenziale per caricare le batterie, per i processi di riparazione e per eliminare le tossine.

5. Impara le tecniche di respirazione e di meditazione.

Facendo anche solo dieci-quindici minuti al giorno di esercizi di respirazione o di meditazione, saremo in grado controllare stress. Le situazioni difficili ci appariranno più semplici da risolvere, ci sentiremo più rilassati e ben disposti verso gli altri e anche le nostre relazioni col prossimo miglioreranno. La respirazione rappresenta la “prima medicina” di cui ognuno dispone, ma della quale ben raramente ci si ricorda. Prova a guardare dei video online sulle tecniche di respirazione oppure iscriviti a qualche corso di meditazione o yoga.

Il relax è assicurato