E' ora di bruciare

Avete mai pensato che non è importante solo eseguire allenamento cardio, ma che è importante anche decidere il momento più appropriato della giornata e la giusta intensità.

Tutti sembrano avere una propria opinione sul momento chiave per ottimizzare il potenziale di combustione dei grassi legato all’attività aerobica, ma buona parte di queste opinioni si fondano prevalentemente su prove anedottiche o su interpretazioni personali degli studi scientifici.

Ecco tutto quello che dovete sapere per non perdere un’ ottima opportunità di bruciare un pò di grasso .

  • Il cardio di prima mattina fa scorrere l’adrenalina e accende il metabolismo per il resto della giornata. Dato che al risveglio la temperatura corporea e il rilascio di adrenalina è al minimo,  se adotterete una coerente routine mattutina di allenamento, modificherete di fatto le fasi dell’orologio biologico. Ahimè la maggiore combustione di grasso, che si verifica alla mattina non brucia solo grasso, ma anche le proteine dei muscoli quindi per conservare i vostri sudati muscoli, quindi fate allenamento cardio solo dopo aver consumato una colazione ad alto contenuto proteico.
  • Il cardio prima e dopo l’allenamento coi pesi: se decidete che il cardio mattutino non fa per voi perchè non siete persone mattiniere,vi sono altre possibilità. Dunque come recita il vecchio quesito “Viene prima il cardio o i pesi?” Alcuni studi effettuati alla facoltà di fisiologia dello sport all’Universita’ del Kansas (USA) raccomandano di effettuare il cardio prima dei pesi in quanto risulterebbe difficile correre o andare in bicicletta dopo una intensa sessione di allenamento coi pesi. Per raggiungere l’intensità e la durata necessaria a bruciare sufficienti calorie per la perdita di grasso, la migliore soluzione è fare prima il cardio e poi sollevare i pesi. Purtroppo, come sottolineano molti studi, questo può compromettere, in un certa misura, la potenza e lo sviluppo della massa magra. Quindi se puntate alla massa muscolare, suggeriamo l’approccio opposto. Fate prima l’allenamento coin i pesi poi il riscaldamento, quando i livelli energetici sono al massimo.
  • Il cardio nei giorni in cui non ci si allena coi pesi: se per voi sono importanti sia la riduzione di grasso sia la massa muscolare, fate il cardio nei giorni in cui non sollevate i pesi. La letteratura scientifica sostiene che il consumo energetico complessivo è maggiore se l’allenamento aerobico e quello con i pesi vengono effettuati in giorni diversi. Ciò implica un maggiore numero di giorni di allenamento alla settimana, che incide sul metabolismo basale, provocando una maggior perdita di grassi.


Conclusioni

Indipendentemente da quando decidete di fare il cardio ricordate che un poò di cardio è sempre meglio di niente. In ogni caso trarrete diversi benefici: maggior consumo calorico, maggior riduzione del grasso e un senso di benessere generale, solo per citarne alcuni.

Il miglior modo di mantenere un programma di allenamento coerente è fare allenamento cardio negli orari più congeniali alla vostra giornata in base quindi ai vostri impegni.