L'attività fisica giova al sesso e al sonno

Tutti sanno che l'attività fisica è essenziale per mantenere un cuore sano e un fisico snello. Ma sapevate che l’attività fisica può giovare al sesso e al sonno? Vediamo come.

È noto che l’attività fisica aiuta a perdere peso, abbassa il colesterolo e la pressione arteriosa e riduce il rischio di patologie come l’osteoporosi e il diabete. Ma oltre a questi vantaggi, ve ne sono molti altri meno noti.

Per i tanti che, con l’inizio dell’estate, considerano l’idea di frequentare una palestra, ecco alcuni dei vantaggi meno noti dell’attività fisica.

Un buon riposo notturno

Uno stile di vita attivo può anche tradursi in una migliore qualità del sonno. Secondo la National Sleep Foundation americana, l’attività fisica nel pomeriggio può favorire un sonno più profondo e ridurre il tempo necessario per addormentarsi. Tuttavia, si avverte, un esercizio intenso fino al momento di andare a dormire può avere l’effetto esattamente opposto.

Da uno studio del 2003 emerge invece che l’attività fisica del mattino giova in modo decisivo al sonno. I ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center sono giunti alla conclusione che, dopo la menopausa, le donne che fanno attività fisica per 30 minuti ogni mattina si addormentano più facilmente rispetto alle donne meno attive. Le donne che fanno attività fisica alla sera registrano uno scarso o nessun miglioramento della qualità del sonno.

Nessuno studio ha dimostrato in modo conclusivo quale sia il momento migliore per fare attività fisica, afferma Comana, ma su vantaggi come "una maggiore facilità ad addormentarsi e un sonno più ristoratore" l’accordo è unanime.

Una migliore attività sessuale

Se un buon riposo, un bell’aspetto e la riduzione della dipendenza dal fumo non fossero sufficienti, l’attività fisica è stata associata anche a una migliore vita sessuale. Un cattivo stato di salute generale può ripercuotersi negativamente sulla funzione sessuale. Pertanto, rimanere in forma aiuta a mantenere o a migliorare le prestazioni e la soddisfazione in camera da letto.

Da uno studio condotto dai ricercatori della Harvard School of Public Health su oltre 31.000 uomini, risulta che i soggetti attivi fisicamente presentano un rischio di disfunzione erettile minore del 30% rispetto agli uomini che svolgono una scarsa o nessuna attività fisica.

Anche le donne traggono vantaggio dall’esercizio fisico. Uno studio della University of British Columbia ha dimostrato che 20 minuti di esercizio fisico stimolano nelle donne una migliore risposta sessuale rispetto all’assenza di attività fisica.

In generale, secondo uno studio dell’Electronic Journal of Human Sexuality, le persone che svolgono regolarmente attività fisica hanno una maggiore autostima, si sentono più desiderabili sessualmente e sono più soddisfatte.

Oltre a offrire questi vantaggi meno noti, l’attività fisica favorisce il nostro benessere in innumerevoli modi diversi, conclude Comana, migliorando "il coordinamento, la flessibilità e l’efficienza nella vita di tutti i giorni".

Fonte: IHRSA Newsletter - Amy Cox (CNN), 20 giugno 2006