Zuppa estiva

Vincente nella sua semplicità unitamente ai suoi valori nutrizionali praticamente perfetti, come spesso accade per molte ricette "umili", il piatto di oggi è una zuppa fredda, rigorosamente raw, che potrebbe diventare il vostro pranzo prediletto dell’estate. Nulla infatti, durante la bollente stagione, sa essere più genuinamente gustosa, appropriata per la salute, sostenibile e perché no, anche economica, di una bella crema di solo pomodori maturi, verdure, pane raffermo, erbe e olio extra vergine.

Questa zuppa estiva è tutto ciò di cui il corpo ha bisogno quando il termometro sale: risolve fame e sete con poche calorie, regala carboidrati facilmente digeribili che donano energia senza appesantire, è fonte di sali minerali e tantissima acqua, licopene e betacarotene, potenti antibatterici contenuti nelle Liliacee (aglio e cipolla), Omega 3 dell’olio extra vergine e le sostanze del pepe e peperoncino che stimolano la termogenesi, un aiuto per mantenere la temperatura corporea stabile in caso di clima bollente. Insomma una vera e propria medicina anti-caldo, a costo quasi zero.

Protagonista della zuppa è il peperone

Per ottenere il massimo dei benefici e del sapore prendiamo in prestito dall'orto di luglio peperone giallo e rosso, cetriolo, zucchine e pomodori all'apice del loro splendore e aggiungiamo una punta di balsamico e piccante data dallo zenzero.

Sul peperone, in particolare, vogliamo spendere due parole di lode. Nonostante sia spesso accusato di essere scarsamente digeribile, una volta frullato questo inconveniente non c’è più, le sue proprietà lo rendono un incredibile alleato della salute. In particolare, sembra avere un ruolo nella riduzione del rischio di contrarre alcune forme tumorali, ad esempio al cervello, grazie alla capacità di inibire le nitrosammine, sostanze cancerogene spesso assunte attraverso insaccati e altri alimenti conservati. Una volta cotto, il peperone perde circa il 60% del suo valore in termini di vitamine e antiossidanti, per cui perché non dargli una possibilità e provare a gustarlo crudo?

Semplicemente frullando le verdure con un goccio di succo di limone, erbe, sale e pepe otteniamo un ibrido tra una pappa al pomodoro e un minestrone freddo che possiamo assumere nelle quantità che desideriamo, e quando vogliamo, dato il suo scarso apporto calorico, ma preferibilmente con almeno 1 ora e trenta di anticipo rispetto all'allenamento.

Completiamo con qualcosa di croccante, a contrastare la cremosità del composto, utilizzando i nostri amati semi oleosi velocemente tostati in padella. In particolare abbiniamo i semi di zucca, saporite miniere di zinco, fitosteroli e triptofano, alleato del buon riposo e del buon umore ai semi di lino, veri e propri integratori di fibre contro la stitichezza e di sostanze benefiche per capelli, pelle e unghie.

Ingredienti per 4 persone
600 gr di pomodori maturi
1 cipolla
1 cetriolo
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 zucchina
20 gr di zenzero fresco
2 cucchiai di succo di limone
20 gr di basilico fresco
10 gr di menta
100 gr di briciole di pane raffermo
peperoncino q.b.
aceto q.b.
40 ml di olio EVO
sale q.b.
pepe q.b.
semi di zucca q.b.
semi di lino q.b.

/related post

Calcio: la dieta "mondiale"

L'alimentazione è importante, soprattutto ad alti livelli e non a caso gli staff delle squadre dei ...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK