Più visibilità per il tuo centro fitness con Google My Business

Facendo una qualunque ricerca su Google vi sarete sicuramente accorti di una cosa: su Google le pagine dei risultati di ricerca non sono tutte uguali. Cambiano infatti a seconda della localizzazione impostata o rilevata automaticamente, sia da smartphone che da computer, nel momento in cui viene eseguita una ricerca.

A tal proposito, esistono diversi fattori che possono aiutare il sito web di un centro fitness ad avere più visibilità localizzata sui motori di ricerca.

L’insieme delle tecniche che agiscono su questi fattori si chiama Local SEO (Search Engine Optimization).  Tanti centri ancora oggi la ignorano, perdendo così parecchie opportunità da potenziali utenti nelle vicinanze e spendendo i propri budget per attirare persone che non accederanno mai ai loro servizi perché troppo distanti.

Tra le varie attività di Local SEO, una delle più semplici ed importanti riguarda l’impostazione e l’ottimizzazione della scheda Google My Business del proprio centro fitness.

Cos’è Google My Business?

Si tratta, di fatto, del contenuto che compare nei risultati di ricerca, sia da Google che da Google Maps, nei box dedicati (local box).

Per esempio, provando ad eseguire la ricerca “fitness Milano” – ricercando fitness e trovandosi a Milano si otterrà il medesimo risultato - comparirà in alto alla pagina un box contenente una mappa e i primi tre risultati che Google ha ritenuto come i più pertinenti e di valore per la località in questione. Nota: i risultati sono sempre solo tre, per i quali c’è sempre la relativa mappa.

Com'è fatta una scheda di Google My Business?

Una scheda, di norma, contiene tutte le informazioni rilevanti per un’attività: il settore, l’indirizzo, il numero di telefono, il sito web, gli orari, la posizione sulla mappa e le recensioni online. Oltre a questo contiene anche le immagini del centro fitness suddivise per categoria (esterno della sede, interni, staff ecc.).

Tutte queste informazioni, se non gestite dal proprietario del business vengono generate automaticamente da Google, così come possono essere create e modificate liberamente dagli utenti.

Nel 40% dei casi, i proprietari di attività commerciali non creano o aggiornano una pagina di Google My Business. Com’è facile immaginare, questo spesso si traduce nella visualizzazione di dati errati o incompleti, a cui inevitabilmente segue un danno d’immagine online ed offline per il centro. Perché il confine tra i due mondi è ormai inesistente, con buona pace di chi la voglia ancora pensare diversamente.

Rimettiamo in ordine la scheda di un club

Prima di tutto bisogna verificare che la scheda del club sia già esistente o meno. Per farlo è sufficiente ricercare il nome del club su Google. In caso risulti già esistente, servirà seguire la procedura per rivendicarne la proprietà. Talvolta può capitare che la scheda del club sia già stata rivendicata da un account a cui non abbiamo accesso o di cui non siamo a conoscenza. In questo caso la cosa migliore da fare per risolvere è contattare il customer care di Google.
Nel caso in cui la scheda non sia ancora presente bisognerà invece crearla da zero, fornendo a Google tutte le informazioni del club tramite il pannello di controllo di Google My Business. Fatto ciò, si potrà impostare i contenuti della scheda, partendo dalle immagini:

  • un’immagine del profilo
  • un logo
  • un’immagine di copertina
  • immagini degli esterni, degli interni, dello staff e dei servizi/prodotti

La scelta delle immagini non dev’essere secondaria: in ballo infatti c’è la percezione del proprio club, per cui è preferibile che le immagini utilizzate siano professionali, realizzate da esperti. Inoltre, sarà importante mantenere questi contenuti sempre aggiornati nel tempo.

 Curata la parte relativa alle immagini, si potranno impostare le informazioni dell’attività, fornendo quanti più dati puntuali e precisi: ad esempio una descrizione dell’attività contenente le parole chiave ed il link al sito, orari di apertura e chiusura e così via. Nel caso di centro fitness con più sedi sul territorio, My Business permette di creare con lo stesso account più schede, una per ogni location.

Il feedback è la tua migliore pubblicità

Una volta fornite a Google tutte queste informazioni di base, sarà fondamentale ottenere un buon numero di recensioni verificate da parte degli iscritti al club. Le recensioni sono importantissime per branding, reputation, indicizzazione e, in questo caso, anche per il colpo d’occhio delle stelline con relativo numero e media dei voti ricevuti, nei risultati di ricerca.

Lavorare sulle recensioni è un fattore decisivo per il successo del proprio business.

Dati statistici alla mano, il 97% delle persone legge recensioni online sulle attività locali e il 90% di queste si lascia influenzare sia dalle opinioni negative che da quelle positive ai fini della propria decisione di acquisto. Capita praticamente a tutti di fare una ricerca e scegliere a occhi chiusi semplicemente l’alternativa migliore proprio in base alle stelline delle recensioni.

Altro elemento a favore delle recensioni lo si osserva con i risultati che compaiono nei local box. Le recensioni infatti non influenzano solo il fattore di decisione “umano”, ma anche la posizione che l’algoritmo di Google assegna alle attività all'interno del box.

Da’ sfogo al tuo ingegno con i post e le statistiche del tuo club

I post sono l’ultima novità di Google My Business. Si possono considerare come una sorta di blog legato alla propria scheda. Nel caso in cui un centro abbia già un blog istituzionale, un’ottima strategia può essere quella di pubblicare nella propria scheda My Business i riassunti degli articoli del proprio blog, riportando in ogni post il link all’articolo esteso sul sito web. Questo lavoro, se fatto fornendo contenuti interessanti ed evidenziando le giuste parole chiave, può essere un’ottimo canale di acquisizione per portare potenziali iscritti ad avvicinarsi al proprio centro.

Anche per questo contenitore, Google premierà con un miglior posizionamento ovviamente chi avrà i migliori contenuti (per qualità, capacità di intercettare, interazione).

Un ultimo aspetto, non sempre sfruttato, di Google My Business, sono le statistiche di ricerca che ci fornisce. Anche in queso caso, la lettura delle statistiche è molto semplice e può dire molto riguardo lo stato dell’arte della Local SEO del club.

 Ad esempio uno dei dati visibili tra le statistiche riguarda il modo in cui i clienti cercano l’attività. Questo può avvenire per ricerca diretta, cioè leggendo il traffico di persone che trovano la scheda dell’attività cercandone il nome o l’indirizzo, o per scoperta, cioè con il traffico di persone che trovano la scheda cercando una categoria, un prodotto o un servizio.

In sintesi, perché Google My Business è importante per un centro fitness?

  • Si possono intercettare, con un minimo sforzo economico, le persone geograficamente vicine al proprio centro alla ricerca proprio di attività fitness e/o movimento
  • Permette di mostrare, attraverso le recensioni positive, tutta la soddisfazione di che è già nostro cliente, sfruttando la potentissima leva psicologica della riprova sociale
  • Riuscire ad essere presenti nei primi tre risultati della local box significa essere sotto gli occhi della propria comunità locale interessata, in una delle vetrine più importanti sia dentro il motore di ricerca di Google, sia nelle ricerche da Google Maps

In conclusione, verificare, ottimizzare e gestire le informazioni della propria scheda Google My Business può sembrare impegnativo, ma ne vale la pena per essere trovati più facilmente sui motori di ricerca, rimanendo competitivo sul mercato con pochi e semplici passi.

/related post

Infortuni nel calcio: come migliorare la corsa con il tapis roulant

Riabilitazione dagli infortuni ed efficienza nel calcio: quando la tecnologia del treadmill migliora...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK