Una vacanza in barca con stile

Quasi per tutti, il momento di partire è ormai arrivato. E per i tantissimi che non cercano altro che un periodo di totale relax, un viaggio in barca è la scelta ideale. Niente spazio alle preoccupazioni, tranne una: cosa è indispensabile portare in una vacanza in barca a 360°? Intorno, soltanto il mare. Non si sente altro che il lento movimento dell’acqua. La spiaggia è lontana, della terra ferma si scorge a fatica il profilo, e la città sembra uno sbiadito ricordo del passato. Sembra uno scenario da sogno ed è probabile che per questa estate una vacanza in barca sia la soluzione giusta.

D’altra parte, poche cose hanno lo stesso fascino di un periodo off trascorso perlopiù in mare aperto, isolati in un piccolo pezzo di mondo. Ma anche se nella prospettiva di una situazione tanto idilliaca lasciarsi andare alla tentazione di abbandonare ogni pensiero è molto facile, certo non si può partire senza qualche piano. Per esempio: cosa è indispensabile mettere in valigia in vista di una vacanza di questo tipo?

Parole d’ordine per una vacanza in barca: semplicità e praticità

All'idea di dover selezionare dei vestiti per riempire una borsa da viaggio la reazione più tipica e comprensibile è il panico. Tanto più quando si parte sapendo che, una volta arrivati, non si avrà semplice accesso ad acquisti d’emergenza, quello di farsi prendere dall'ansia è un rischio concreto e prevedibile. Ma nel caso specifico della vacanza in barca, la paura è del tutto ingiustificata: a largo, i vestiti non sono poi così importanti.

In ogni caso, qualche dritta non può far male, e potrebbero essere sufficienti due parole per definire delle linee guida essenziali: semplicità e praticità. Si tratta di trovare il giusto equilibrio tra sportività ed eleganza, cercando il modo di sentirsi a proprio agio con ciò che si indossa, senza pretendere di essere tanto sofisticati quanto si è abituati a essere nella vita cittadina ma comunque non rinunciando allo stile.

La scelta del bagaglio

Prima di tutto, non va sottovalutata la scelta del bagaglio: se si è alle prime esperienze, questa è la cosa più facile da trascurare. In barca gli spazi di stoccaggio non sono molti né molto capienti e di conseguenza, è consigliabile un bagaglio di dimensioni non eccessive, evitando soprattutto le valigie rigide. Un borsone è senza dubbio l’opzione migliore, pratico e comodo da trasportare, la struttura morbida gli permette di piegarsi agilmente, facendo sì che lo si possa inserire anche in spazi piccoli.

Cosa mettere in valigia

A questo punto, non resta che il vero oggetto della questione: cosa bisogna mettere in valigia? Potrebbe sembrare didascalico, ma tenendo fede al tema nautico non si può sbagliare: costume a pantaloncino blu, camicia bianca, scarpe da barca e orologio subacqueo formano l'outfit uomo con cui andare sul sicuro. Per i momenti di assoluto relax, si può abbandonare la camicia per abbinare t-shirt o canotte a pantaloni corti o chinos, rispettando sempre i colori che le giornate in barca naturalmente suggeriscono: rosso, bianco e blu, magari combinati nella classica riga bretone.

Passando al reparto femminile, forse non ci sarebbe nemmeno necessità di dirlo: questa è l’estate del grande ritorno del costume intero. Anche se il nero non perde mai il suo fascino, il consiglio è di non avere paura di osare con i colori, sia nel costume, l’ideale in questo caso sono i blocchi di colore tinta unita, sia nei sandali e nei gioielli, i cui toni possono richiamare in maniera molto elegante quelli del mare. Il bianco rimane invece il colore più adatto per far risaltare l’abbronzatura sotto i vestiti, larghi e morbidi, magari sarong o caftani, che non possono certo mancare in una valigia a prova di viaggio in barca.

Gli accessori
Definiti gli elementi essenziali, sarà sicuramente rimasto un po’ spazio per gli accessori: per quanto riguarda i cappelli, puntare sul vintage è sempre una buona idea. Nel caso degli occhiali da sole, invece, le tendenze più recenti suggeriscono di prediligere la lente sottile, anche sottilissima. Ma non bisogna dimenticare che in barca le lenti polarizzare sono un must have. Infine, non è immediato pensarci, ma quando il sole scende le temperature possono abbassarsi sensibilmente: una camicia in denim è quello che ci vuole per godersi anche le ultime ore della giornata.

/related post

Kelly Hoppen: il design della palestra in casa

L’interior design di fama mondiale Kelly Hoppen condivide i suoi suggerimenti per creare la palest...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK