Social Media e Social Network per Centri Fitness

Banale affermare di come l’avvento dei Social abbia cambiato il modo di comunicare, delle grandi aziende prima e delle meno grandi poi, sino ad uniformare l’idea comune degli imprenditori che oggi sui Social devi esserci.
Altrettanto banale prendere in considerazione che questa rivoluzione, la seconda rivoluzione del web, non abbia risparmiato il mondo del Fitness & Wellness.
Ma quale nuovo modo di comunicare?
Oggi alcuni “illuminati” imprenditori si ritrovano a far gestire la propria pagina da agenzie che utilizzano esattamente le stesse strategie di 5 anni fa (e dico 5 per non spingermi oltre).
La novità non la crea chi vuole comunicare, chi lo fa e bene, può solo adattarsi ad un repentino cambiamento che le varie piattaforme continuano a propinare orientandosi sempre di più verso la trasformazione in vere e proprie realtà fabbrica contatti che oltre alla gestione delle relazioni permettono di creare database profilati in base ai contenuti pubblicati.
Non illudiamoci di essere innovatori, ma cerchiamo di stare al passo con i tempi, vedremo più avanti le mode del momento e quali argomenti poter trattare in un piano editoriale dedicato per centri Fitness.

Oggi più che mai anche gli imprenditori del settore più restii al cambiamento affidano la gestione delle loro pagine Facebook o dei loro Canali You Tube ad agenzie o investono, anche pochi euro, su persone, sicuramente collaboratori di originaria mansione differente da quella di social media manager, che possano prendere la gestione dei contenuti del Club da mostrare on line.

Si parla di canali da dover seguire, ma con la giusta attenzione, le giuste dosi e strategie.

Prima di valutare quali canali realmente tenere in considerazione nel nostro settore specifichiamo che Social Media e Social Network non sono la stessa cosa, differenziarli è doveroso oltre che etimologicamente corretto.
Rifacciamoci alla definizione che gli esperti del marketing Andreas Kaplan Michael Haenlein nel 2009 hanno dato ai social media:
I social media sono un gruppo di applicazioni basate su internet e costruite sui principi ideologici e tecnologici del Web 2.0 che permettono la creazione e lo scambio di contenuti generati dall’utente.

Social Media

social media wellness
In questo senso i social media sono dei software o delle applicazioni che permettono a chiunque e a basso costo di condividere testi, immagini, video o file audio e raggiungere immediatamente un pubblico globale.

Kaplan e Haenlein definiscono l’esistenza di diversi tipi di Social Media:

  • Blog e microblog
  • Siti di social networking (per esempio Facebook)
  • Mondi virtuali di gioco (per esempio Age of Empire
  • Mondi virtuali sociali (es. Second Life)
  • Progetti collaborativi (Wikipedia)
  • Content communities che condividono materiale multimediale (es. Youtube)

Social Network

Un social network è una rete sociale di persone che condividono lo stesso interesse e la stessa causa pur, magari, non conoscendosi tra loro. Sono quindi social network intesi come reti di persone per esempio la Croce rossa, un sindacato, un’associazione culturale o sportiva. Quello che conta sono le persone e gli interessi, di varia natura, che le accomunano e in questo senso i social network sono sempre esistiti, solo che non sfruttavano il web e non avevo così tanta visibilità.

Si tratta quindi di una struttura sociale, una rete che nasce dalla relazione tra persone che condividono un interesse o un valore; non di strumenti o applicazioni che caratterizzano invece i social media. I social network online sono nati più di recente e non sono altro che la trasposizione virtuale di queste comunità sociali. Sono permessi dai social media che rendono possibile lo spazio per la community online. I social network non vengono quindi usati dalle persone (come spesso viene impropriamente detto) ma vissuti, per condividere obiettivi e interessi. Possono quindi essere considerati come un sottoinsieme dei social media, una loro parte.

In sostanza quando parliamo di social network ci riferiamo a gruppi di persone mentre quando parliamo di social media ci riferiamo agli strumenti.
phone fitness
Per un centro fitness i canali Social più utilizzati sono il classico Facebook, l’intramontabile YouTube, il giovane Instagram ed il sottovalutato Google +.

Questo elenco dei 4 Social Network, sono forse i più funzionali alla causa dei centri fitness e non escludono a priori gli altri.
La scelta spetta al Club e dovrà essere una scelta ponderata sulle risorse da investire in questo senso.
È senza dubbio possibile attivare un account su tutte le piattaforme ma: sono sicuro di riuscire a seguirle come si deve? Con una pianificazione ed una serie programmata di post efficaci senza farmi schiacciare dai competitori su tutte le piattaforme?

Non sarà cosa facile dedicare la giusta attenzione e stabilire gli obiettivi delle proprie fan page, sono svariati, sono molteplici e posso raggiungerli con differenti strategie, con post di più elevata o meno elevata qualità, che diventino più o meno virali.
Non diamo per scontata l’importanza di chiarire il reale motivo per cui un Club debba decidere di ritrovarsi on line sfruttando questi canali.
Gli obiettivi li riassumiamo in quattro macro punti:

- generare traffico verso il proprio sito web
- creare engagement
- dare visibilità al proprio marchio
- prevedere azioni di customer care

La condizione necessaria per rendere profittevoli i propri sforzi sul web, social web in questo caso, è quella di generare audience, accrescerla e riscaldarla così da poter avere seguito, da poter effettivamente comunicare qualcosa a qualcuno che leggerà i vostri contenuti, le vostre storie, guarderà i vostri video e condividerà le vostre nozioni.
Non esiste un numero corretto di post da pubblicare o il giusto contenuto, non esistono le ricette segrete delle social page, ma esistono dinamiche che differiscono da Club a Club, in base al proprio target, alla localizzazione del centro, al numero di iscritti reali (le persone che hanno un abbonamento al Centro) ed al numero di fan della pagina.

Bisogna considerare, che ogni social richiede un tipo di contenuto, non si dovrà commettere l’errore di confondere le piattaforme o di pensare di poter “postare” un contenuto e riproporlo stile copia e incolla su tutte le pagine dei diversi social network.

Facciamo un esempio pratico:
il Club decide di voler pubblicare un video con la spiegazione tecnica di un determinato work out di allenamento, il video a montaggio concluso ha una durata totale superiore ai 4 minuti.
Bene, ciò che non dovrà essere fatto è la condivisione selvaggia del video esempio su tutti gli account social creati.
Ciò che andrà fatto sarà decidere di attivare il canale You Tube proprio per condividere questo tipo di contenuti e caricare il video che abbiamo citato nell’esempio e, perché no, proporlo anche sulla fan page Facebook sotto forma di post provocatorio con una foto di una persona evidentemente acciaccata accompagnato dallo slogan “meglio bene che più!”, con un link che rimandi al canale YouTube del Club per approfondire l’argomento prendendo visione del video.

I social Network aiutano i centri ad aumentare la propria visibilità, a creare interazioni con un pubblico altrimenti freddo, a raccontare storie che non sempre sono evidenti agli occhi di tutti gli iscritti.
Oggi la comunità di persone che si allena nelle palestre si sposta anche on-line diventando una community, il vantaggio più grande è quello di poter utilizzare tramite social la forma di marketing che ancora oggi nel mondo fitness domina incontrastato: il passaparola positivo.

La rete che è democratica e come nell’allenamento viene premiato chi mostra più costanza, entusiasmo, energia ed inventiva.

/related post

Co-marketing dei centri fitness, perchè conviene

Promozioni, offerte esclusive e co-marketing sono formule molto utilizzate nella maggior parte dei s...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK