Crostino arcobaleno

Ci sono piatti capaci di mettere tutti d’accordo.
Piatti che definiscono in maniera immediata un certo tipo di cultura gastronomica e di gusto collettivo.
Piatti il cui solo profumo sa subito rievocare il ricordo di un weekend fuori porta, di un pranzo in famiglia, di una cena consumata in un ristorantino con vista mare.
Uno di questi piatti è la mitica Caponata.
Che sia buona, conviviale e confortevole è fuor di dubbio dunque.

Dal punto di vista nutrizionale è ricca di vitamine, fibre e grassi, ma c’è un piccolo particolare non trascurabile: è parecchio calorica e tosta da digerire.

Le verdure che la compongono, principalmente melanzane e peperoni, secondo la ricetta tradizionale sono fritte e accompagnate a ingredienti altrettanto ricchi di grassi: olive e frutta secca.

Tradizione ad alta digeribilità

Lungi dal voler dissacrare un vero mito della cucina italiana, ci ispiriamo alla ricetta
originale per creare un nostra versione più digeribile, perfetta come preworkout meal.

Il primo trucco per alleggerire il piatto è prendere in prestito dalla ratatouille le zucchine e di introdurle all’interno del classico binomio melanzane-peperoni. Ricchissima di acqua, questo vegetale ha potere rinfrescante, poco sodio e solo 17 calorie per 100 gr.

Al posto della frittura, optiamo per una veloce cottura in padella con olio extra vergine e spezie, che consentono di tagliare grassi e sale. Un cucchiaio di pinoli e nocciole, una bella fetta di pane integrale tostato, qualche foglia di basilico fresco e il gioco è fatto.
Non sarà la ricetta 100% siciliana, ma in quanto a colore e sapore se la cava piuttosto bene…

Ingredienti per 4 persone

1 peperone giallo medio
1 peperone rosso medio
2 zucchine medie
1 melanzana media
1 cipolla media
20 gr di pinoli
20 gr di nocciole
80 gr di pane integrale per persona
5 cucchiai olio extra vergine di oliva
peperoncino q.b.
paprika dolce q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
foglie di basilico

/related post

Salute e nutrizione: i gruppi alimentari

Per una sana e corretta alimentazione è necessario conoscere al meglio quello che arriva sulla nost...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK