La prima pugile italiana alle Olimpiadi: la forza del volo di una farfalla

Se ci chiedessero di descrivere un campione di pugilato probabilmente penseremmo subito a Rocky o ad un uomo dal volto segnato dal ring e dai sacrifici del duro allenamento. Difficile associare il pugile all'immagine di una farfalla. Eppure Irma Testa, la prima pugile italiana a disputare le Olimpiadi, è soprannominata proprio “Butterfly”.

Forse per la famosa frase di un altro illustre pugile, Muhammad Ali

Volteggia come una farfalla. Pungi come una vespa

o forse per la sua indole di ragazza libera, sfrontata, ambiziosa con la voglia di volare verso la vittoria.

Proprio con un battito d’ali, dai primi pugni tirati all'età di 13 anni, Irma è diventata a soli 18 anni la prima pugile donna italiana a essersi qualificata alle Olimpiadi.

La passione di Irma per il pugilato è nata come emulazione della sorella maggiore Lucia che, dopo aver vinto un Campionato italiano, ha deciso di abbandonare il ring. Irma invece no: e il suo volo di farfalla arriva sul podio agli Europei di Polonia nel 2012 e da lì è proseguito, sempre più in alto.

Irma Testa campionessa di pugilato Irma Testa, è stata presente a Rimini Wellness 2017

Irma lascia la famiglia, la sua città natale Torre Annunziata e la palestra dei sui primi ganci, per proseguire la sua avventura con la Nazionale Italiana di Pugilato. Da quel momento il ring diventa il suo obiettivo di vita e comincia a sognare la meta delle Olimpiadi. I sacrifici ed il rigore degli allenamenti e della vita quotidiana di Irma sono molti: le performance del pugile possono essere influenzate negativamente da qualsiasi fattore che esula dalla routine.

Ma Irma è tenace e le sue ali sono forti per continuare a volare ogni giorno sognando Tokyo 2020. 

Technogym lavora da sempre al fianco dei campioni, nei momenti migliori e anche in quelli più difficili. Technogym è fornitore ufficiale ed esclusivo dei Giochi Olimpici da sei edizioni.

Technogym è soluzione per il business, per la casa e per i centri di riabilitazione.

La salute dell'atleta è sempre stato un focus dell'azienda.

L’attenzione al recupero e un’allenamento funzionale e mirato contribuiscono alla rinascita di un gesto perfetto, di un movimento agile e armonico, di un colpo decisivo.

Ed è proprio per questo che Technogym vuole essere accanto ad ogni atleta.

Scopri di più su Technogym.com

Irma Testa

Irma Testa, atleta delle Fiamme Oro, classe 1997, vince la prima medaglia europea all'età di 14 anni agli europei in Polonia nel 2012. Segue l'argento ottenuto nella seconda edizione dei Giochi Olimpici Giovanili Estivi del 2014 a Nanchino. Nel maggio 2015, a soli 17 anni, conquista la medaglia d'oro in Taiwan ai mondiali femminili juniores, nella categoria 57 kg Youth, vincendo anche il premio Miglior Pugile del Mondiale. Nell’aprile del 2016 ottiene la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 diventando la prima pugile italiana a disputare un'Olimpiade.
Nel 2014 Irma Testa, insieme alle azzurre della Federazione Italiana Pugilato, partecipa alla campagna a sostegno delle donne vittime di violenza Provaci con me: un gesto di coraggio che trasforma la rabbia in affermazione della propria identità.

Così scrive Irma sul suo profilo Facebook

E' veramente bello battersi con persuasione. Abbracciare la vita e vivere con passione, perdere con classe e vincere osando. Perché il mondo appartiene a chi osa

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK