Passato, presente e futuro del personal trainer

Il personal trainer è una figura essenziale nell’economia della moderna wellness culture. Se il ruolo del PT è cambiato dalla sua nascita fino ai giorni nostri, ridefinito in base alle esigenze dei clienti e alle tecnologie, la sua utilità e la sua funzione sociale e sportiva non è mai stata messa in discussione. Oggi il mercato del fitness e wellness ci segnala questa opportunità, lo sviluppo sempre in crescita della figura professionale del personal trainer e dei servizi dedicati.  L’opportunità va colta sicuramente, ma è necessario analizzare e pianificare il proprio ambito di intervento perché possa essere davvero professionale e non soltanto occasionale.

Ma che cos’è un personal trainer? E che ruolo ha oggi nei moderni centri fitness?

Il personal trainer: una definizione

Partiamo dalla definizione che Wikipedia dà di Personal Trainer: Il personal trainer (anche detto allenatore personale e convenzionalmente indicato dalla sigla PT) è la figura professionale preposta a gestire in maniera individualizzata l'esercizio fisico di coloro che si avvicinano o praticano attività fisica per migliorare il proprio stato di salute o di forma fisica.
Partendo proprio da questa definizione cerchiamo di capire che tipo di figura abbiamo davanti, quali sono le sue caratteristiche specifiche e come si sviluppa oggi nel mercato del fitness e wellness.

Alla base, come notiamo semplicemente dalla traduzione in italiano del termine, c’è l’elemento di personalizzazione, l’allenatore personale. Questo aspetto non è sicuramente innovativo, ma è utile a comprendere come è nato questo termine, questa professione, per arrivare a definire cos’è oggi e che opportunità prospetta il settore.

Breve storia del PT

E’ difficile specificare un momento storico particolare in cui si può delineare la comparsa del personal trainer, ma possiamo sicuramente ricavarne la nascita dalla figura dell’allenatore sportivo, il coach, presente nelle discipline sportive agonistiche e soprattutto nello sport professionistico.
Nello sport, l’allenatore personale è sempre stato una guida sicura per condurre lo sportivo a risultati importanti. Oltre ad essere un professionista che fornisce all’atleta la giusta soluzione tecnica di allenamento, è sempre stato inoltre un motivatore personale, in grado di lavorare sulla psicologia dello stesso per ottimizzare la propria resa durante le performance specifiche.
Partendo dal mondo sportivo, il personal trainer come professionista si è sviluppato in ambito fitness, riferito a un allenamento con obiettivi non riconducibili a performance sportive, ma riferiti a un mantenimento o raggiungimento di una buona forma fisica.

Come la maggior parte dei trend del settore fitness, anche il personal training lo abbiamo visto nascere e svilupparsi prima di tutto oltreoceano e nello specifico associato alle star di Hollywood. Dopo aver vissuto in Italia l’evoluzione dei primi centri fitness, principalmente orientati prima al bodybuilding e poi all’aerobica, negli anni ottanta arriva anche nel nostro paese la figura professionale del Personal Trainer.

Le origini: personal trainer for celebrities

Inizialmente la figura del pt è associata a persone famose e con un’elevata possibilità economica di investimento, persone che disponevano del proprio tempo libero per un miglioramento del proprio aspetto fisico dedicandosi alla pratica dell’attività fisica attraverso l’utilizzo del personal trainer come guida. Questo ha portato ad associare la figura dell’allenatore personale a una moda del momento, vista anche come una particolare forma di esibizionismo in alcuni casi.

Il personal trainer oggi: benessere, obiettivi specifici, motivazioni

Oggi il personal training, in quanto servizio in ambito fitness e wellness, ha subito un’evoluzione molto significativa. Possiamo dire che è una figura professione che ha affermato la sua presenza nel mercato grazie alla crescita della richiesta dei consumatori rispetto alla ricerca del benessere, visto come obiettivo più ampio rispetto al semplice miglioramento dell’aspetto estetico.
Oggi la ricerca del benessere è declinata in diversi modi, dalla necessità di sentirsi bene e quindi di mantenersi attivi come prevenzione per la propria salute, all’esigenza di raggiungere obiettivi fisici specifici, che riguardano il dimagrimento oppure un miglioramento estetico del proprio corpo.
Il pt è oggi una figura largamente diffusa
Partendo da un servizio visto come possibilità che pochi potevano permettersi, oggi il personal training è diventato molto più diffuso e prerogativa di un numero maggiore di persone, disponendo di una diversificazione dei servizi specifici che accolgono anche un maggior numero di possibilità di investimento economico avvicinandosi così più facilmente alle tasche della popolazione media.
Nonostante oggi sia un servizio molto più diffuso e maggiormente richiesto, non sempre è valorizzato e compreso nella giusta connotazione e specificità professionale sia dagli utenti potenzialmente interessati che dagli stessi trainer che vogliono intraprendere questo percorso professionale.
Riprendiamo nuovamente la definizione esposta all’inizio di questo articolo aggiungendo un secondo punto che va a specificare maggiormente il ruolo: Un’altra importante area di intervento del personal trainer è relativa all’educazione a stili di vita salutari e al ruolo di motivatore nell’ambito della pratica dell’attività fisica.

Un post condiviso da Technogym (@technogym) in data:

Il Pt educa a stili di vita salutari
Possiamo notare come vengano sottolineate altre caratteristiche specifiche di questa figura: educazione a stili di vita salutari, ruolo di motivatore. L’elemento di differenziazione è proprio in questi elementi che rendono la figura del personal trainer una figura professionale di valore.
Nella prima parte della definizione viene sottolineato l’elemento di personalizzazione dell’allenamento e accompagnamento individualizzato, caratteristiche che permettono la conduzione delle singole persone al raggiungimento di obiettivi personali, ma ciò necessità sicuramente di una conoscenza approfondita della materia tecnica.

Studi scientifici alla base della figura del personal trainer

Lo sviluppo di studi specifici è alla base della costruzione professionale del personal trainer, oltre all’affiancamento di un’esperienza sul campo che permetta di praticare la teoria acquisita.
La personalizzazione dell’allenamento deriva dalla capacità di comprendere non solo le esigenze specifiche del soggetto attraverso un’anamnesi tecnica approfondita, ma anche il saper fornire la giusta soluzione adattata nel contenuto alla specificità soggettiva.
Per poter gestire questo aspetto di personalizzazione è necessario approfondire gli studi delle materie tecniche, non basta aver sviluppato una forte passione legata all’allenamento e soprattutto non basta unicamente un’esperienza tecnica derivata esclusivamente dalla propria esperienza di allenamento. La formazione oltre ad essere specifica e approfondita è sicuramente interdisciplinare e soprattutto deve essere continua, volta ad aggiornamenti costanti.

Le competenze di un trainer vanno oltre gli argomenti puramente tecnici

Attenzione però perché la formazione tecnica e una forte passione verso l’allenamento non bastano come caratteristiche per potersi dichiarare un personal trainer. Possiamo comprendere dall’analisi storica dello sviluppo di questa professione e dalla definizione che abbiamo preso in esame che le competenze vanno oltre gli argomenti puramente tecnici. Si tratta di sviluppare e approfondire gli ambiti della comunicazione, della relazione, della psicologia e non ultimo l’ambito della vendita e dell’organizzazione aziendale.

Il personal trainer come professione da difendere

La perdita di valore di questa professione oggi è rappresentata proprio dal troppo spesso mancato approfondimento di queste materie da parte degli operatori interessati a ricoprire questo ruolo. Invece lo sviluppo del valore sta proprio nella completezza di preparazione. Il valore del servizio di personal training è estremamente legato alla soggettività della persona che lo utilizza, questo valore è proporzionale al grado di soddisfazione che l’utente elabora.
La soddisfazione del servizio a cosa è legata allora? E’ un processo definito sulla base dell’esperienza vissuta dalla persona e relazionata a ciò che erano le sue aspettative iniziali, ossia gli obiettivi specifici personali. È su questo elemento che un personal trainer deve lavorare, partire dalle esigenze specifiche della singola persona, andandole ad analizzare per avere la garanzia di conoscere ogni dettaglio utile all’impostazione poi di un percorso personalizzato volto al raggiungimento di tali obiettivi.

La comunicazione come elemento essenziale

Ma in questo processo di analisi e pianificazione tecnica entra in gioco prima di tutto l’elemento della comunicazione. Come può un personal trainer analizzare nel dettaglio tutti gli aspetti soggettivi e personali dell’utente che ha davanti se non riesce a impostare un modello di comunicazione coerente con la soggettività della persona?
E inoltre, come riesce a creare una buona relazione di fiducia se non comprende la corretta impostazione e gestione della comunicazione?Tutto il grande lavoro di studio e perfezionamento della teoria tecnica diventa secondario e ci si scontra anche con una profonda insoddisfazione professionale perché alla base non si instaura una buona relazione con le persone che dimostrano interesse al servizio.

Competenze, non  solo nell’allenamento

Nell’analisi portata avanti in questo articolo abbiamo delineato l’importanza di essere non solo un allenatore, ma di sviluppare la propria competenza anche come educatore e motivatore. La richiesta del servizio di personal training c’è oggi anche se non è sempre evidente, la maggior consapevolezza delle persone rispetto all’utilità positiva dell’attività fisica è cresciuta grazie alla divulgazione delle informazioni attraverso i canali di comunicazione quotidiani, ma resta sempre un passo difficile quello di rendere questa consapevolezza una pratica abitudine quotidiana.
Per questo la figura professionale del personal trainer diventa determinante in questo passaggio, perché deve prima di tutto saper avvicinare le persone a questa consapevolezza e poi guidarle nel giusto percorso per il raggiungimento dei propri obiettivi di benessere.

/related post

Il livello di istruzione influisce sulla pratica sportiva?

Istruzione, classe sociale, reddito, area geografica: molti studi dimostrano una correlazione posit...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK