Michela Moioli, snowboard, grinta e determinazione

Giovanissima e super grintosa, Michela Moioli è stata ospite di Technogym a Rimini Wellness ed arrivata al booth, non vedeva l’ora di allenarsi. Campionessa olimpica di snowboard cross alle Olimpiadi invernali di Peyongchang 2018, è la prima azzurra di sempre a conquistare l’oro olimpico nella sua specialità.

Michela si dirige verso i bilancieri, iniziando una sorta di sfida con i trainer presenti. Competitiva e determinata, alza i pesi e serie dopo serie ne aggiunge sempre più. Si diverte molto ed intanto la folla presente si accalca per assistere alla "sfida", sono tutti impressionati dalla tenacia e dalla forza della giovane atleta. Alla fine del suo allenamento ci avviciniamo per farci raccontare qualcosa su di lei e sull'allenamento che è appena terminato.

La neve nel cuore

Lo snowboard è la sua più grande passione ed è nata quando era piccola sulle nevi bergamasche, a Colere, dove ci ha raccontato che andava a sciare con la famiglia.

È da lì che ho iniziato ad andare sullo snowboard e mi sono innamorata di questo sport che è diventato per me non solo una passione ma anche un lavoro. Io adesso vivo di snowboard e di sport.

La sua vita è dedicata allo sport e d’inverno è sempre sulla neve ad allenarsi con il suo snowboard. Durante l’estate invece ama andare in bici e correre. Normalmente si allena una volta al giorno ma nei periodi di pieno regime sia la mattina che il pomeriggio.

Come è stato vincere l’oro a PeyongChang?

L’emozione più grande di qualsiasi atleta è andare alle olimpiadi e vincere. Era il mio sogno fin da quando ero bambina ed è stato bellissimo, un’esplosione di emozioni quando ho tagliato il traguardo. L’ho sempre sognata, quindi riuscire a conquistarla è stata un’emozione unica.
Per quanto riguarda i suoi prossimi progetti ci sarà la coppa del mondo l’anno prossimo, i mondiali e sarà importante riuscire a piazzarsi bene in classifica.

Si allena al booth Technogym, si diverte, competitiva raccoglie ogni sfida che le viene lanciata da trainer e fan.

Ti è piaciuto?
Ho provato i bilancieri, dischi e castello che sono esercizi che faccio spesso durante i miei allenamenti e mi sono trovata benissimo con i prodotti. Dopo l’allenamento ho avuto modo anche di provare SKILLBIKE, è fantastica, credo che con quella potrei allenarmi veramente bene. Di sicuro potrebbe aiutarmi nella mia preparazione sportiva e a migliorare la mia resistenza e la forza , anche divertendomi.

Io punto sempre a dare il massimo e divertirmi e so che se mi impegno e mi alleno il risultato arriva.

Chi è Michela Moioli?

Michela Moioli, nata a Bergamo nel 1995, è la prima azzurra di sempre a conquistare l’oro olimpico nello snowboard. Sportiva fin dai primi anni di vita, prova tanti sport (pallavolo, calcio…) ma gli sport di squadra non fanno per lei: Michela vuole vivere e assaporare le vittorie in prima persona.

Lei che frequenta la montagna da sempre, sceglie la neve e lo sci per passare poi alla tavola da snowboard. La prima gara la vince con una tavola noleggiata ma il talento è tanto e di gara in gara arriva in nazionale. All'età di 17 anni disputa la sua prima Coppa del Mondo.

Due volte medaglia di bronzo ai Mondiali juniores, partecipa alle Olimpiadi di Soči 2014 raggiungendo la finale, ma durante la gara subisce una caduta che le provoca la rottura del legamento crociato. Michela non si arrende e la sua tenacia viene premiata l’anno dopo ai Mondiali di Kreischberg con una medaglia di bronzo. Nel 2016 vince anche la Coppa del Mondo di specialità. Ma il sogno più grande si avvera per lei nel 2018 conquistando l’oro alle Olimpiadi di Pyeongchang.

/related post

Davide Oldani - meglio in campo con Federer che in cucina con Ramsay

Technogym intervista Davide Oldani, chef stellato Michelin e proprietario del D'O, in una conversazi...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK