Innovazione nel calcio: dove stiamo andando?

Il ruolo sempre più importante che l’ innovazione tecnologica sta rivestendo nello sport non può più essere ignorato. Dalle tecniche di riabilitazione pionieristiche all'esplosione dei social media, le innovazioni stanno conquistando l’industria dello sport in un modo mai visto prima. Tuttavia, come spesso accade con le nuove frontiere tecnologiche, l'entusiasmo è sempre affiancato da uno scetticismo iniziale. Ciò è particolarmente vero per l'industria sportiva, che storicamente ha mostrato una forte resistenza alle rivoluzioni tecnologiche ed è ancora oggi costituita in gran parte da lavori tradizionali e da imprese riluttanti al cambiamento.
Tuttavia, per l’industria sportiva,che rappresenta l'1 per cento del PIL mondiale, l'innovazione sta diventando sempre più un bisogno disperato che un semplice desiderio. Con lo sport che sta vivendo una fase di innovazione lampo e dagli effetti ancora poco chiari, è naturale chiedersi verso quale direzione stia andando, quali nuove opportunità commerciali emergeranno da questo dissesto industriale e come questo settore sarà ancora fresco e coinvolgente per i suoi utenti.
Nel grande campo di cui l'industria del wellness è costituita, Technogym si distingue come uno dei leader tecnologici più eminenti. Come suggerisce il nome stesso, Technogym è sinonimo di innovazione tecnologica per gli sportivi. Oggi l'azienda è a un punto di svolta cruciale: fornire attrezzature all'avanguardia per il fitness e trasformarsi in un'azienda del benessere mondiale. L'ultimo esempio della sua evoluzione è la linea SKILL, che comprende SKILLMILL, SKILLRUN e SKILLROW. Questa linea non solo è stata progettata specificamente per atleti e appassionati di sport, ma fornisce anche numerosi dati biometrici in tempo reale per l'analisi delle prestazioni e il benchmarking.
Al di fuori di ogni sport, il calcio è al momento lo sport di gran lunga più influenzato di tutta l'industria. Con la crescita di fantasport, nuovi modi di fornire dati e sistemi innovativi di monetizzazione, c'è un enorme interesse da parte di club calcistici, investitori, operatori sanitari e ogni altro stakeholder di essere i precursori del settore. Hype Sports Innovation, la più grande piattaforma globale per l'innovazione sportiva, ha deciso di raccogliere la sfida, organizzando un vertice sul futuro del calcio e invitando ogni membro industriale chiave a partecipare.

Hype Summit sul futuro dello sport

In occasione del calcio d'inizio della Coppa del Mondo di calcio 2018, questo giugno Hype Sports Innovation ha tenuto uno dei suoi eventi più importanti, l'Hype Global Summit, a Mosca.

L'evento si è concentrato su nuove soluzioni pionieristiche incentrate sul mondo del calcio. Più di 300 startup da tutto il mondo hanno fatto domanda per l’evento, ma solo 19 provenienti da 11 paesi diversi hanno avuto la possibilità di mostrare i loro progetti nell’esposizione dedicata, di fronte a marchi come UEFA, Adidas, Spalding, Silicon Valley Bank, Asics, Google, e molti altri. Tali progetti erano incentrati sul coinvolgimento dei tifosi, la realtà virtuale, le prestazioni e l'analisi, il coaching e la trasmissione. L'evento è proseguito con tavole rotonde guidate da leader di club, federazioni e marchi quali UEFA, FC Dynamo-Moscow, Manchester United, SAP, il Comitato Olimpico Russo, la Liga e FC Zenit. Inoltre, il vertice ha visto la partecipazione di leader mondiali che hanno discusso le sfide dell'industria calcistica e le soluzioni innovative che plasmeranno i prossimi anni.

I temi discussi al vertice ruotavano intorno ai seguenti gruppi principali:

  • Coinvolgere i fan attraverso eSport – Si o No?
  • Dati in tempo reale in panchina - L'analisi delle prestazioni sostituirà il Coach?
  • Oltre la radiodiffusione - Nuova generazione di contenuti e monetizzazione
Il vertice è seguito da una competizione di start-up, in cui solo 8 aziende provenienti da 7 paesi hanno avuto la possibilità di presentare i loro progetti di fronte ad una giuria di 16 membri, tra cui club, marchi e rappresentanti delle federazioni. L'HYPE Summit si è concluso con la premiazione di  VEO, una startup danese che sta sviluppando una nuova telecamera sportiva in grado di registrare automaticamente azioni sportive o intere partite, e di generare dati e statistiche sia per gli allenatori che per i giocatori. Finora, il prodotto è ancora in fase alfa, ma è già utilizzato da 18 diversi club calcistici danesi e viene costantemente migliorato dagli sviluppatori di VEO per ulteriori scopi. Il secondo posto è stato assegnato a Tokabot, una piattaforma intelligente attualmente in fase di sviluppo in Israele, che consente un'interazione unica (attraverso il coinvolgimento e la monetizzazione) con i tifosi di calcio. La startup spagnola Soccerdream, che sta sviluppando una piattaforma di allenamento in realtà virtuale per migliorare le prestazioni dei giocatori, si è aggiudicata il terzo posto. I premi sono stati consegnati simbolicamente poche ore prima dell'inizio della prima partita della Coppa del mondo.

Il ruolo di Technogym nell'innovazione del calcio

L'impegno di Technogym nel mondo del calcio cominncia quasi con la nascita dell'azienda stessa. Dal 1986 Technogym è fornitore ufficiale del Milan, aiutando i calciatori con attrezzature all'avanguardia sia a migliorare la loro forza, potenza e resistenza, che nella riabilitazione dagli infortuni muscolari. Oggi Technogym è fornitore ufficiale di alcune delle più grandi società calcistiche del mondo, tra cui Inter FC, Chelsea FC e Barcelona FC. Inoltre, si distingue come uno dei più grandi componenti italiani dei mondiali di  Russia 2018, essendo il fornitore ufficiale per le nazionali russe e brasiliane.

In quanto precursore tecnologico nell'industria del fitness e del benessere, la sfida per trasformare il calcio nello sport del futuro è cruciale per Technogym. Ecco perché non ha potuto fare a meno di raccogliere la sfida posta dall’ Hype Summit, partecipando a questo importante evento e contribuendo a chiarire alcuni dei dubbi che circondano le innovazioni del calcio.

Francesco Cuzzolin, Direttore del Dipartimento Scientifico di Technogym, è stato inviato come ambasciatore Technogym per essere presente in questa importantissima sede, moderando il panel "Real-Time Data on the Bench - Will Performance Analysis Replace Coaching?” (Dati in tempo reale in panchina - L'analisi delle prestazioni sostituirà il Coach?) Questa tavola rotonda è stata incentrata sul modo in cui la tecnologia sta fornendo oggi nuovi feed sulle prestazioni dei giocatori, sul carico di allenamento e sul rischio di infortuni, e su come le squadre di calcio stanno interpretando tali dati da un punto di vista atletico e operativo. Questo dibattito è estremamente importante, poiché molti club negli ultimi tempi sono o riluttanti a fare ampio affidamento sulle informazioni digitali, preferendo l'esperienza dei formatori e dei membri del personale, oppure stanno andando nella direzione opposta, basandosi unicamente sui feed tecnologici e trascurando l'esperienza umana. L'obiettivo del panel è stato quello di delineare come un buon equilibrio tra innovazione umana e tecnologica nel mondo dello sport possa esistere, ipotizzando quali saranno le sfide future in questo settore. Al termine de Summit, Cuzzolin ha così commentato:

E' stato sorprendente vedere le start-up e le loro soluzioni innovative. Il Summit HYPE per me è stato un evento essenziale che ha sollevato le questioni e le sfide più urgenti che l'industria si trova ad affrontare al giorno d’oggi.

Sia le sessioni del panel che la competizione tra start up hanno visto la partecipazione di importanti rappresentanti dell'industria sportiva, tra cui Bernd Wahler, presidente di Hype Sport Innovation Board ed ex CMO di Adidas, Rod Nenner, VP di Washington Redskins, Marco Suvilaakso, Global Product Director di Polar.

/related post

Technogym al fianco dei professionisti contro gli infortuni nel calcio

Technogym ad Isokinetic 2018 mette in campo l'equipment ideale per i professionisti impegnati nella ...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK