Il core training nell'equitazione

Il core è definibile come un complesso sistema muscolare che include: i muscoli del pavimento pelvico, il muscolo traverso dell’addome, il multifido, gli obliqui interni ed esterni, il retto dell’addome, il muscolo sacrospinale e il diaframma. È risaputo che allenare il core migliora il nostro equilibrio, in generale, e la forza espressa dagli arti superiori e inferiori. Ne consegue, tra le altre cose, un miglioramento della performance sportiva.

Il core training

Molte prestazioni sportive, dunque, dipendono dalla stabilità dei muscoli del core: l'equitazione fa parte di questi. In particolare, i fantini devono allenare tale muscolatura perché una buona stabilità a livello addominale aiuta a controllare il cavallo e ad impartirgli ordini corretti.
Il fantino non si limita a "stare in sella" e lo sforzo fisico non viene compiuto solo dalla sua cavalcatura: il cavallo risponde infatti agli stimoli che derivano dai comandi muscolari impartiti dal cavaliere.
Quali muscoli vengono coinvolti principalmente? gli adduttori,i quadricipiti, i glutei e la muscolatura del core.
Il corretto mantenimento della postura ed il conseguente assetto in gara dipendono, appunto, dal core che dovrà funzionare con efficienza anche per lunghi periodi di tempo.L'atleta, pertanto, dovrà cercare di migliorare la forza e la resistenza di tale gruppo muscolari se vorrà riuscire ad imprimere comandi perfetti al proprio cavallo per tutta la durata della competizione.

Gli esercizi

Ci sono diversi validi esercizi che i fantini possono eseguire per migliorare la stabilità del core e quindi la prestazione. In fase di preparazione alla stagione agonistica consigliamo esercizi con pesi liberi eseguiti stando in piedi sopra una superficie instabile: questa tipologia di lavoro è raccomandata per migliorare la forza e la potenza del core.
Altro esercizio semplice ma efficace che va a rinforzare i muscoli obliqui  è il sollevamento del manubrio con flessione laterale del busto.
L'allenamento specifico dei fantini è quello che va a riprodurre gli stimoli della cavalcata.
Utilizzare un attrezzo come una fitball gioca un ruolo chiave. Infatti, questo attrezzo permette di creare instabilità forzando di conseguenza la contrazione dei muscoli del core come quando si cavalca. Su Wellness Ball i fantini possono compiere tre esercizi fondamentali che riproducono la posizione della cavalcata.
Il primo che è anche il più semplice, consiste nello stare seduti sopra la palla e alternativamente sollevare le ginocchia verso il petto.
Il secondo è l’esercizio “prone cobra” eseguito sulla Wellness Ball, che attiva i muscoli addominali in modo similare a quando il fantino è piegato in avanti sul cavallo.
L’ultimo è il “knee tuck”. Questo esercizio, che può sembrare in apparenza più difficile di quanto lo sia realmente, attiva il retto addominale, il muscolo trasverso e i muscoli della zona lombare, quindi è molto utile anche nel prevenire alcuni infortuni.

/related post

L'allenamento a casa per prepararsi alla bella stagione

I segreti dell'allenamento a casa per prepararsi alla bella stagione.

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK