Come migliorare nello sport con l'allenamento della coordinazione oculo manuale

Allenare il corpo è una pratica naturale e quotidiana per uno sportivo, ma quasi mai si pensa ad un training specifico per la coordinazione oculo manuale. Eppure, per la maggior parte degli atleti, la vista è il senso più importante da sviluppare per ottenere risultati di eccellenza. Infatti, molti sono i fattori che entrano in campo nel corso di un allenamento o di una performance sportiva, che richiedono prontezza di riflessi ed un’ottima coordinazione.

Il mondo dello sport è costellato di esempi. Pensiamo a quando un calciatore corre da una parte all'altra del campo da gioco evitando gli altri giocatori, oppure a un rugbista che deve passare la palla ad un compagno, o ancora a quando un pugile deve schivare un diretto. In tutti questi casi, e in molti altri, la vista è il primo dei sensi che aiuta gli sportivi.

Mobilità e coordinazione
Analizzare e comprendere quali sono i parametri di riferimento delle abilità visive e della coordinazione oculo manuale nello sport, in alcuni casi anche con l’uso di visori ed esercizi specifici, porta un sensibile incremento delle performance sportive.

Quali sono le principali abilità visive nello sport?

Le principali abilità visive di cui uno sportivo deve tenere conto uno sportivo sono:

  • La percezione della profondità dinamica, che coinvolge sia la capacità della persona di muoversi agilmente nello spazio tridimensionale sia di valutare le distanze degli oggetti. Negli sport è in particolare la visione binoculare (cioè che prevede l’uso di entrambi gli occhi) a fare la differenza: calcolare i tempi per anticipare i propri interventi o correggere i propri movimenti sono alla base delle attività di uno sportivo per questo la percezione della profondità dinamica è così importante.
Una solida percezione della profondità è fondamentale per la performance sportiva
  • L’acuità visiva dinamica, cioè la capacità di vedere bene oggetti in movimento, soprattutto in rapido movimento. Questo aspetto prevede una capacità di coordinamento binoculare e diverse altre abilità percettive, come il rapporto tra la figura e lo sfondo, la percezione periferica, la visualizzazione, la memoria visiva e tutti gli aspetti dell’organizzazione visiva per le quali è importante il coordinamento binoculare.
  • I movimenti saccadici, o la capacità di leggere e reagire in maniera rapida e precisa rispetto agli altri atleti o ai dispositivi (come ad esempio la palla).
Essere coordinati è la base di qualunque sport
  • La coordinazione oculo manuale ed oculo muscolare. Quest’abilità è indispensabile per anticipare i movimenti, per reagire e per avviare un’azione. Questa abilità è particolarmente utile negli sport che prevedono l’uso di dispositivi (ad esempio palle, racchette, archi, mazze). La coordinazione non si limita solo alla mano, ma si estende a tutto il corpo. Quando dobbiamo saltare si attiva la coordinazione occhio-gamba, quando dobbiamo schivare un colpo al petto si attiva la coordinazione occhio-torace;
  • L’analisi degli spazi. Occorre tenere alta la lucidità di controllare lo spazio periferico mentre l’attenzione principale è rivolta ad uno stimolo proveniente da un punto specifico.
Puoi allenare le capacità visive in molti modi
Tutte queste abilità possono essere allenate sia con allenamenti optometrici specifici che con un allenamento per la coordinazione oculo-manuale in palestra.

Allena la vista con allenamenti optometrici specifici

Gli sportivi dovrebbero dedicare un momento specifico dell'allenamento alla vista per migliorare le proprie performance. Per allenare la percezione dinamica della profondità esistono sessioni di training oculare, durante le quali gli optometristi possono far allenare singolarmente gli occhi pur consentendo allo sportivo di non perdere l'unificazione della vista.

Nelle competizioni, ad esempio, quando l'attenzione verte su altre performance, l'atleta non presta particolare attenzione alla percezione dinamica della profondità. Per questo è importante l'allenamento: perché anche in condizioni di stress l'atleta abbia una buona percezione dinamica della profondità.

Concentrazione totale
La precisione saccadica è il valore che misura quanto i nostri occhi si muovono velocemente. Per un atleta si tratta di frazioni infinitesimali di secondo che posso fare la differenza tra una reazione ed un’altra. Gli optometristi utilizzano pannelli sui quali si illuminano delle luci per migliorare la precisione saccadica, oltre che la memoria visiva, la riduzione dei tempi di reazione e la coordinazione braccio-occhio.

Allena la coordinazione oculo manuale ed oculo muscolare con semplici esercizi in palestra

Se gli allenamenti spefici consentono un miglioramento sostanziale della percezione dinamica della profondità, della precisione saccadica e della memoria visiva, nulla batte un l’allenamento fisico specifico per il miglioramento della coordinazione oculo manuale.

In tal senso, l’allenamento in palestra è l’ideale, a prescindere se l’obiettivo è il miglioramento della coordinazione oculo manuale ed oculo muscolare specifica di uno sport o generica. Nel secondo caso, sono moltissimi gli esercizi possibili con gli Skilltools. Uno dei più facili da eseguire, si a da soli che in coppia, è il ball throw, da eseguire sia con la Med ball che con la Slam ball.

Skilltools all'opera!
L’esercizio è come segue. Parti in piedi con i piedi alla larghezza delle spalle, gomiti flessi e palla davanti al petto. Mantenendo la schiena diritta, fletti le ginocchia e abbassa il corpo in posizione di squat, con lo sguardo in avanti. Spingi sui talloni per alzarti in piedi e lanciare la palla in alto. Afferra la palla al petto ed ammortizza la ricevuta tornando in posizione di squat. Alternativamente al lancio in alto, puoi lanciare la palla al muro, o lanciarla in alto verso un compagno nella variante di coppia.
Ball throw con med ball
Molti altri esercizi con Skilltools che stimolano la coordinazione oculo muscolare sono propri delle classi di Skillathletic, il nuovo format d’allenamento ad alta intensità realizzato da Technogym . Nelle sue 4 classi d’allenamento infatti, tra le componenti fondamentali della performance sportiva vengono anche allenate la velocità e l’agilità (Speed e Agility) con esercizi oculo muscolari.
Skillathletic è l'ultima frontiera dell'HIIT realizzata da Technogym
Se l’obiettivo è invece quello di migliorare la coordinazione manuale e muscolare specifica di uno sport, allora l’allenamento funzionale è la soluzione ideale. A tal proposito, Kinesis di Technogym consente di eseguire oltre 200 tipi di esercizi differenti, con livelli di resistenza variabili. Molti di questi esercizi simulano determinati movimenti sportivi, ed oltre a migliorare la coordinazione oculo manuale e muscolare aumentano la propriocettività.
Con Kinesis puoi allenare tutto il corpo

La tecnologia in allenamento

Oltre a migliorare le reazioni (in termini di tempi e di precisione) dell’atleta, l’allenamento oculare permette di migliorare anche l’equilibrio e la concentrazione. Per venire incontro alle esigenze dei diversi sport sono disponibili device e programmi ad hoc: attraverso l’uso di touch screen (si passa dai tablet a schermi da 55 pollici) è possibile allenare ad esempio la precisione saccadica, o attraverso occhiali stroboscopici si può allenare l’occhio a percepire singoli fotogrammi da un’immagine in movimento e migliorare la resistenza agli stimoli visivi; oppure ancora attraverso visori 3D è possibile allenare la visione periferica.
Allenamento in realtà virtuale
Talvolta i dispositivi di allenamento possono risultare molto semplici, come nel caso delle luci intermittenti al Led, ma molto efficaci se abbinate a gesti (come un salto) dell’atleta: in questo caso utili a migliorare, con l’allenamento come per tutti gli altri muscoli del corpo, è anche la coordinazione oculo muscolare dell’atleta in fase di sforzo.

/related post

Perchè la cadenza è tutto nella corsa

Aumentare la cadenza nella corsa può portare molti vantaggi, ma non c'è un "numero magico" che si ...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK