Come organizzare una masterclass di Natale

Il mese di dicembre è caratterizzato dall’avvicinarsi del Natale, cresce la corsa al regalo, le luci splendono lungo le strade delle città, i pensieri sono dedicati al menù del giorno tanto atteso, i bimbi scrivono lunghe liste a Babbo Natale e lentamente si diffonde quel senso di vacanza, di dolce tepore sotto alla coperta davanti al caminetto.
Tra dicembre e gennaio i fitness club restano aperti.
Ma per chi già fatica a sciogliersi dall'abbraccio della poltrona durante l'anno il desiderio di faticare, sudare, allungarsi si attenua drasticamente nel periodo delle festività natalizie.
L'idea di ritrovare un senso di benessere fisico non sufficiente di per sé a dare il via ad un cambiamento dello stile di vita.

È doveroso quindi per ogni centro fitness, adoperarsi per reagire a un calo drastico delle presenze all'interno dei club e del flusso di spontanei che si presentano autonomamente a chiedere informazioni.

Conseguenze

  • calo della frequentazione
  • riduzione dei fatturati da nuove vendite
Il numero di allenamenti che ogni utente effettua presso il centro rappresentano un fattore importante per stabilire il suo livello di fidelizzazione e quindi la probabilità di rinnovo.
Le nuove vendite costituiscono invece un volano importante per i volumi di fatturato, determinato sia dalla vendita del singolo abbonamento che dei suoi referrals.

La pianificazione delle attività per le festività

Non è possibile reagire alle tendenze stagionali senza una pianificazione ben strutturata e mirata.
Organizzare all'inizio dell’anno le attività da sviluppare durante i diversi periodi è quindi fondamentale per arrivare preparati ad arginare le conseguenze dell’andamento altalenante.
Un fattore da tenere bene in considerazione quando si pianificano le attività interne ed esterne del club sono le motivazioni che contestualmente al periodo muovono e le scelte delle persone.
I momenti critici per il settore sono tipicamente due, alle quali è possibile e doveroso reagire con azioni personalizzate.

Durante l’estate la distrazione è data dal fattore caldo, dalla chiusura delle scuole e quindi il carico dei figli, dalle vacanze e dal conseguente rallentamento dei ritmi di vita, la predisposizione a stare all'aria aperta induce i club a lavorare principalmente su questo versante per ottenere il massimo dalle azioni.
Il periodo natalizio invece è caratterizzato dalle corse ai regali, dal senso di festa e breve vacanza, il freddo induce a restare all’interno di spazi chiusi, il corpo è nascosto e la leva della forma fisica è difficile da smuovere.
La proposta dei club per contenere il calo invernale deve quindi tenere bene in considerazione quali sono le forze in campo.

Masterclass skill mill

Le Masterclass durante le festività

Il settore marketing e commerciale hanno la possibilità di organizzare giornate a porte aperte presso la struttura, eventi, outreach, e campagne che richiamino al club utenti, referral e spontanei.

Ogni tipologia di azione è ancora una volta destinata ad un pubblico diverso a seconda che sia organizzata all'interno del club o fuori, in contesti ludici o sportivi; anche queste decisioni quindi devono essere mirate a colpire il pubblico prescelto.

Quali sono le leve che si muovono a seconda delle scelte portate avanti dal club nell'organizzazione degli eventi?

Prima di tutto identifichiamo per grandi linee in cosa consistono queste attività; si tratta di lezioni pianificate in modo diverso rispetto a quelle quotidianamente svolte all'interno dei club durante l’orario impostato a palinsesto.

Dove vengono organizzate le lezioni?

Prima e sostanziale differenza: il contesto.
Prima e sostanziale differenza: il contesto.
All’interno dei club è possibile presentare la struttura, invitare persone che sono già interessate almeno in parte a conoscere la realtà del centro grazie a iniziative di marketing o motivazioni personali e far vivere momenti di festa ai soci già iscritti.
Per arrivare a sviluppare al meglio queste classi è necessario strutturare azioni di marketing mirate a far conoscere l’evento sia internamente che in contesti esterni e raccogliere adesioni.
Invitare esterni a conoscere la realtà del club è sicuramente positivo, in questo modo il neofita ha modo di vedere con i propri occhi il mondo sconosciuto del fitness e l’esperto ha la possibilità di osservare con il suo occhio clinico pregi e difetti della nuova realtà.
In ogni caso presentare la propria offerta è sempre una mossa vincente, in queste occasioni le masterclass organizzate hanno lo scopo di attrarre l’interesse in un periodo in cui l’attenzione è assorbita dal contesto natalizio.
Lo scopo finale ovviamente non è solo provare il centro, bensì entrare in contatto con il reparto commerciale, che prontamente formato, punterà a trasformare un’emozione positiva in un’iscrizione presso il club.
Masterclass natalizia group cycle
La realtà cambia in modo piuttosto indicativo se le lezioni vengono proposte in contesti diversi dal club come piazze, centri commerciali, feste organizzate in paese.
In queste condizioni le persone tendono più a guardare che a partecipare, intimidite in modo più marcato dal pubblico di spettatori, quello che si ottiene invece in modo massiccio è una visibilità della struttura inteso come presenza sul territorio. Resta più complesso arrivare a chiudere nuove iscrizioni in prima battuta in quanto viene meno il fattore esperienziale.
Ancora una volta il marketing deve muoversi di conseguenza e predisporre la comunicazione al fine di ricavare il massimo dalle peculiarità di ciascun contesto.
Per attrarre un panorama più eterogeneo di potenziali utenti è necessario strutturare le masterclass seguendo un’offerta il più vasta possibile, prestando attenzione agli orari proposti e alla tipologia di lezioni presentate.
Così come il palinsesto corsi dovrebbe essere strutturato al fine di offrire i servizi più indicati alle fasce di popolazione in relazione alle loro esigenze.
Le lezioni organizzate nel periodo natalizio per coinvolgere utenti presenti e futuri devono variare per intensità, finalità, orario e composizione in relazione alla fetta di cittadini a cui si rivolgono.
In questo contesto decisionale sono veramente molte le variabili da prendere in considerazione al fine di presentare un’offerta coerente e ben mirata.

L'importanza del coinvolgimento

Non meno importante è l’assegnazione del trainer di ciascuna masterclass. Lo staff dovrà essere in grado di far vivere ai partecipanti una vera ed emozionante esperienza.
Una sala capiente, attrezzi all’avanguardia e ambienti puliti sono aspetti che oggi gli utenti di centri fitness danno abbastanza per assodati, a fare la differenza nella maggior parte dei casi sono istruttori formati, professionali e coinvolgenti, attenti alle esigenze di ciascuno.
In una fase delicata come quella iniziale in cui potenziali utenti si avvicinano per la prima volta al club o addirittura al mondo del fitness è facilmente comprensibile il peso determinante che assume una relazione ben avviata grazie all’istruttore o istruttrice giusti.
In questo rapporto ha inizio il ciclo di vendita, che vede aprirsi lentamente il prospect verso un ambiente nuovo ed uno stile di vita molto spesso mai veramente interiorizzato.
Capire le leve che muovono ciascuno permetterà poi al commerciale in seconda fase di approfondire le reali motivazioni partendo da leve non più nascoste ma condivise.
Masterclass Teambeats Technogym
La ciclicità di questo settore porta a vivere momenti altalenanti, il periodo del Natale così come quello estivo offrono al club la possibilità di misurarsi con la realtà esterna puntando a vincere una sfida molto importante dettata dal fatturato mensile.
Le masterclass giocano un ruolo determinante perché offrono al club l’opportunità di proporsi ad un panorama estremamente vasto di persone grazie alla possibilità di instaurare un rapporto con gli istruttori, di proporre e combinare le discipline e i momenti diversi, aumentando la possibilità di successo in modo estremamente significativo.

/related post

Il ciclismo e la riduzione del diabete negli over 50

La bicicletta, unita ad una dieta sana, può apportare benefici agli over 50 che soffrono di diabete...

Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui. OK