Introduzione al mantenersi giovani

L’attività fisica praticata regolarmente protegge dall’insorgenza delle più importanti malattie croniche, migliora il sistema immunitario e rallenta i cambiamenti del corpo correlati all’età.

L’invecchiamento interessa chiunque

L’invecchiamento è un processo fisiologico e biologico che interessa chiunque, caratterizzato da una riduzione progressiva e continua della capacità degli individui di adattarsi all’ambiente. Durante l’invecchiamento si verificano una serie di cambiamenti fisici e psicologici irreversibili che non sono dovuti a malattie ma che comportano un aumento della propensione a svilupparle.

L’attività fisica favorisce un invecchiamento sano

L’attività fisica può aiutare ad andare incontro a un invecchiamento più tranquillo e, se eseguita regolarmente, aiuta a preservare lo stato di salute. Molti studi, che hanno analizzato il rapporto tra il rischio di mortalità precoce e l’attività fisica, hanno rilevato un pericolo più basso nelle persone che fanno attività fisica rispetto a quelle sedentarie. Gli effetti dell’attività fisica sono visibili a qualsiasi età: quindi è sempre il momento giusto per adottare uno stile di vita attivo.

L’attività regolare previene le malattie

Praticare una regolare attività fisica favorisce la riduzione del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari quali l’ipertensione, il diabete mellito, le malattie cardiache e l’ictus; migliora il sistema immunitario e agevola l’ottimizzazione dei cambiamenti correlati all’età nella composizione corporea.

L’invecchiamento può essere di tre tipi:

  • Tipo 1 o invecchiamento associato a malattia. In presenza di patologie croniche come diabete o ipertensione arteriosa, il processo di invecchiamento evolve in maniera più rapida comportando una maggiore perdita funzionale.
  • Tipo 2 o invecchiamento comune. È caratterizzato dai normali cambiamenti fisiologici correlati all’età.
  • Tipo 3 o invecchiamento di successo. Un invecchiamento in cui le prestazioni fisiche e mentali dell’individuo sono simili a quelle di soggetti adulti più giovani.

Come l’invecchiamento influenza il corpo

Con l’avanzare dell’età, il sistema cardiovascolare diventa meno efficiente, perché diminuisce la capacità del cuore di contrarsi e generare forza con conseguente aumento dello sforzo necessario. I tessuti che compongono le arterie perdono la loro elasticità, con il conseguente aumento della pressione arteriosa e del rischio di essere colpiti da ictus o infarto.

La massa ossea e muscolare si ritira. Negli anziani, soprattutto nelle donne, diminuisce la forza delle ossa e la massa muscolare. Ciò significa che i soggetti più anziani hanno maggiori difficoltà a praticare attività e sono maggiormente soggetti a cadute e fratture.

L’invecchiamento riduce anche le funzioni cognitive: perdita di memoria, minore capacità di concentrazione e inferiori abilità psicomotorie portano alla perdita d'indipendenza di un individuo.

 

 

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Leggi Come mantenersi giovani in modo efficace
Leggi I benefici del mantenersi giovani
Leggi Domande & Risposte