Lo Stretching dalla A alla Z

Hai mai fatto fatica a stare ben dritto in piedi dopo ore passate chino sulla scrivania?
Ti sei mai allenato a lungo in uno sport, senza riuscire ad ottenere risultati all'altezza della preparazione?
Ti capita di sentirti subito stanco e rigido anche dopo aver riposato a lungo?

Se la risposta a tutto è sì, la causa potrebbe essere una scarsa flessibilità muscolare, che impedisce al tuo corpo di ritrovare le posture corrette, ai tuoi muscoli agonisti di esprimersi al massimo e a te di liberarti dello stress con una semplice, lunga notte di sonno.
Ma niente paura: per ritrovare la tua naturale scioltezza e il benessere in ogni situazione, la soluzione è a portata di mano, e si chiama stretching.

Perché farlo
Saprai che fa bene, che è utile praticarlo nell'attività sportiva, ma forse ancora non sai quali altri vantaggi può portarti nella vita quotidiana.
Con pochi minuti al giorno, un abbigliamento comodo e pochi metri quadrati, un po’ di stretching ogni giorno ti aiuta a:

  • Migliorare la postura
    Quando assumi posizioni scorrette per molto tempo i muscoli contratti iniziano ad accorciarsi. Una volta tornato nella posizione naturale, i muscoli accorciati oppongono resistenza e ostacolano il normale riallineamento dei segmenti ossei.
    Rendendo più flessibili i muscoli di schiena, bacino e gambe, riacquisterai più facilmente la  postura corretta e la manterrai senza sforzo.
  • Migliorare le performance sportive
    Muscoli antagonisti troppo rigidi ostacolano i muscoli agonisti. Se sei uno sportivo, prova ad allungare le fasce muscolari opposte a quelle coinvolte nel gesto atletico: questo libererà il lavoro dei muscoli agonisti che, non più trattenuti, si contrarranno più efficacemente in ogni movimento e ti faranno risparmiare anche molte energie.
  • Ridurre il rischio infortuni
    Se compi gesti molto dinamici in mancanza di una buona flessibilità, sottoponi i muscoli antagonisti a una tensione eccessiva, che in alcuni casi può sfociare in lesioni muscolari o distorsioni. Un po’ di stretching ogni giorno ti metterà al riparo dalle conseguenze dei “movimenti spericolati” della vita di tutti i giorni.
  • Eliminare lo stress
    Con lo stretching diminuisci la tensione dei muscoli e la frequenza cardiaca: in una parola, ti rilassi. L’importante è assumere posture confortevoli, in cui puoi respirare in maniera naturale. Proprio la buona ossigenazione ripristinerà l'equilibrio delle funzioni fisiologiche e del tono muscolare, e quindi, attenuerà ogni stato di tensione nel tuo corpo.

Quando farlo
Puoi praticare stretching ogni volta che vuoi. Se ti alleni, puoi farlo come riscaldamento pre-esercizio e come defaticamento.
Nel primo caso, prepari il muscolo a passare dalla condizione di riposo all’attività grazie all’effetto termico-metabolico dell’allungamento.
Nel secondo, lo stretching ti consentirà il ritorno alle condizioni di flessibilità iniziali, perché ridurrà il tono muscolare.

E se hai deciso di regalarti per Natale una pausa dagli allenamenti, non devi per forza rinunciare al benessere.
Con qualche esercizio di stretching ogni giorno ti manterrai agile e scattante anche durante le vacanze, mantenendo più a lungo gli effetti benefici del relax natalizio.