Technogym corre con gli atleti alla MILANO MARATHON

Technogym corre con gli atleti alla MILANO MARATHON

Technogym annuncia la sua partecipazione come partner ufficiale alla 16° edizione della Milano Marathon, che si terrà domenica 3 aprile 2016. Grazie alla sua esperienza trentennale al fianco dei migliori atleti del mondo, Technogym supporterà tutti i runner nella preparazione alla corsa.

Technogym metterà a disposizione alcuni personal trainer Technogym che offriranno tutta la loro professionalità e tutto il loro know-how al servizio degli atleti nella fase precedente alla gara, facendo da guida in alcuni esercizi di riscaldamento e di stretching, fondamentali prima della partenza.
Gli atleti avranno anche la possibilità di provare MyRun, il tapis roulant disegnato dai runner per chi ama correre. Tutti gli atleti potranno così provare questo attrezzo che offre la migliore esperienza di running, programmi personalizzati e feedback sulla tecnica di corsa, oltre ad essere la prima soluzione che integra tapis roulant, app dedicata e tablet. MyRun è integrato con un sistema che in tempo reale fornisce un feedback su cadenza, falcata ed oscillazione della corsa dell’utente. Con MyRun, gli atleti potranno adattare la loro cadenza di corsa per diventare più veloci ed efficienti, preparandosi al meglio per la gara.
MyRun fa in modo che il ritmo di corsa diventi musica, grazie alla funzione RUNNING MUSIC che sceglie i brani che meglio si adattano al ritmo di corsa dell’utente. Se invece si vuole correre senza rumori, MyRun offre massima silenziosità e fluidità anche alla massima velocità di 20 km/h. Anche la superficie di corsa si adatta al modo di correre, offrendo il giusto mix tra ammortizzazione e reattività, più ammortizzato per i principianti e più rigido per i runner più performanti.
Grazie alla app dedicata di MyRun, l’utente può scegliere tra i programmi proposti, per il miglioramento della tecnica di corsa, di interval training per lavorare su velocità e resistenza, o programmi CPR a frequenza cardiaca programmata, ma anche crearne di personalizzati in base allo stato di allenamento, all’obiettivo e al tempo a disposizione.